Visitare Ronciglione: Ronciglione sorge in uno dei punti più belli del viterbese, la Tuscia, e si trova lungo la via Francigena, la famosa strada che, si dice, conduceva i pellegrini verso Gerusalemme durante il periodo delle Crociate. È a circa 20 chilometri da Viterbo e 55 da Roma. La parte antica di Ronciglione, quella medievale, sorge su di un cucuzzolo tufaceo a ridosso delle alture dei Monti Cimini ed esattamente alla confluenza di due corsi d’acqua: il Rio Vicano e il Fosso Chianello.

Ronciglione

Da sempre terra dei Farnese, la potente famiglia che diede i Natali a diversi Papi, Ronciglione è soprattutto nota per il suo Carnevale che vede manifestazioni davvero particolari come la corsa a vuoto, dove i cavalli gareggiano in un infuocato palio ma sono senza fantini.

Borgo medievale suggestivo offre, oltre alle giornate del Carnevale, anche una buona dose di cultura. Da ammirare sicuramente è la Chiesa della Provvidenza, con affreschi e opere del ‘400. La parte “bassa” di Ronciglione è decisamente più moderna e ariosa, infatti è anche detta parte Nuova, anche se sono presenti palazzi del ‘500 come quello del Comune e il Duomo. Nella piazza antistante c’è una fontana decorata con i simboli della Famiglia Farnese mentre, poco distante, si trovano i resti del castello della Rovere.

Tanti motivi ed eventi per visitare Ronciglione

Nel cartellone degli eventi del carnevale Ronciglionese, oltre alla già citata corsa a vuoto, c’è la tradizionale sfilata dei carri allegorici e quella dei Nasi Rossi. Le feste di piazza sono una caratteristica di Ronciglione, il turista che vi si trova viene coinvolto in giornate divertenti e uniche. I Nasi Rossi, ad esempio, sono gruppi mascherati che mettono in scena, o meglio in piazza, giochi, balli, canti e tanta festa. Ovviamente non mancano mai le cene e nemmeno la beneficenza, infatti, durante questi festeggiamenti si può mangiare anche con solo 2,5 euro e dove il ricavato è stato destinato per opere caritatevoli.

Il giorno dopo la festa ecco che si può fare shopping con i prodotti a km 0, mentre sulle rive del lago i ristoranti offrono piatti con i prodotti tipici della zona. Una festa davvero sentita è quella di San Bartolomeo, patrono della cittadina. Sono più di 60 le associazioni che si adoperano per buona riuscita di questo evento. Principalmente si tratta di una celebrazione religiosa ma, senza nulla togliere, è più sentita la parte festaiola del programma, per lo meno da parte dei turisti.

Gli eventi che si susseguono sono di vario genere, da quelli enogastronomici alle caratteristiche sagre di paese, però ci sono anche momenti dedicati al cinema che, come vedremo dopo, a Ronciglione è molto legato. A fine giornata per la gioia dei bambini, ma non solo, ecco i fuochi artificiali. Durante tutta la giornata dedicata a San Bartolomeo la banda di Ronciglione, che vanta premi anche internazionali, offre momenti di musica e allegria.

La manifestazione più importante però rimane il Carnevale. Questa festa è di derivazione rinascimentale-barocca, e se ha conoscenza da ben 130 anni. Durante le giornate carnevalesche tutta Ronciglione si trasforma diventando una vera e propria cittadina medievale. Oltre ai Nasi Rossi si esibisce un gruppo di cavalieri in costume Ussaro e si lanciano in una folle cavalcata per le viuzze del paese; questo per rievocare un fatto accaduto durante la difesa dello Stato Pontificio da parte di questa guarnigione francese.

Si può affermare che questo borgo è un luogo ideale per passare delle vacanze al di fuori dai soliti itinerari pluri-pubblicizzati. Una vacanza a Ronciglione, oppure una semplice gita di una giornata può diventare un bellissimo ricordo da mettere nel cassetto delle cose belle. Buon cibo, passeggiate nei boschi, tintarella sulle spiagge del lago e tanto, tanto divertimento fanno di questa cittadina una da prendere in considerazione per passare dei momenti in tranquillità con la famiglia oppure con gli amici. Se poi amate le Notti Bianche qui avrete di viverne una davvero intensa e divertente.