Visitare Orte: Orte è una cittadina della provincia di Viterbo a soli 64 km da Roma. Il paese è situato a 134 mt.s.l.m. e sorge su uno sperone di origine tufacea. Grazie alla sua posizione geografica, Orte è ritenuto un importante centro di collegamento stradario e ferroviario.

Orte offre ai suoi turisti numerosi siti culturali e religiosi da visitare. La Basilica di Santa Maria Assunta è la principale chiesa di Orte. Sorge sulla piazza principale del paese, di fianco al palazzo vescovile ed è un chiaro esempio di monumento in stile barocco. La chiesa di San Silvestro è oggi sede del Museo diocesano in cui potrete ammirare dipinti, oggetti e reperti risalenti al XII-XVI secolo.

Il Museo è aperto solo nei giorni vestivi e tra le varie opere merita un accesso il mosaico della Madonna bizantina del VIII secolo. Orte è anche una cittadina molto suggestiva, che nasconde una parte sotterranea: l’acquedotto e gli ipogei.

L’acquedotto di epoca preromana, è costituito da pozzi e cisterne scavate nel tufo. Se decidete di prenotare il tour Orte sotterranea, potrete visitare la Fontana Ipogea, la Cisterna di Piazza Frattini, i cunicoli dell’acquedotto, il Pozzo di Cocciopesto e le Colombaie Rupestri. Un luogo suggestivo si aprirà davanti ai vostri occhi: Orte è una cittadina tutta da scoprire e resterete incantati dagli splendidi paesaggi e dai percorsi sotterranei.

Visitare Orte anche per i suoi eventi

Due sono gli eventi principali della città di Orte: l’Ottava Medievale e l’Ottava di Sant’Egidio. L’Ottava Medievale, un tempo nota come Fiera dei Campanelli, era anticamente una fiera delle merci. Oggi la festa riempie i vicoli della città con bancarelle che espongono prodotti tipici, antichi mestieri e tradizioni culturali. I festeggiamenti dell’Ottava Medievale sono associati alla Festa di Sant’Egidio, patrono di Orte.

La festa inizia il 30 agosto e per gli otto giorni seguenti tutte le contrade di Orte si vestono a festa organizzando giochi, tornei, esibizioni lungo la strada. L’ottavo giorno è dedicato al Palio degli Arcieri dove gli arcieri di ogni contrada si sfidano a colpi di arco e freccia in legno. Orte è anche un centro di relax e divertimento. Qui potrete rilassarvi alle terme della città: il complesso termale più grande e più apprezzato dell’intero Lazio.

Le terme di Orte erano nota anche nell’antichità per la proprietà curativa delle sue acque. Le originarie strutture dette a Campanelle, in quanto si trattava di cabine realizzate con arbusti e canne, sono state sostituite dall’attuale complesso. Il parco termale è un luogo adatto sia per le famiglie che per i giovani e offre la possibilità di rilassarsi nelle piscine termali e allo stesso tempo di praticare attività sportive, come tennis, calcetto e jogging.

Visitare Orte anche per la gastronomia e prodotti tipici

Orte è anche una cittadina che vanta numerose prelibatezze e prodotti tipici: vini, olio d’oliva, salumi, formaggio di pecora e di mucca.

Da provare assolutamente il coniglio alla ciociara, cucinato con vino ed aceto e arricchito con varie spezie e filetti di acciuga; i frascarelli, ovvero riso mischiato con farina bianca, fino ad assumere l’aspetto di una polenta e servito con sugo di pomodoro, melanzane e salsiccia.

Un prodotto molto amato da Orte è il carciofo a cui è dedicata una sagra il 18 aprile, nel corso della quale si celebra la nota gara del carciofo dolce, una tipica specialità ortana, che non ha nulla a che fare con i carciofi, ma che prende il nome dalla forma del dolce, che richiama alla più nota torta delle rose. Vi consigliamo di visitare Orte per apprezzare le tradizioni culturali e enogastronomiche di questa splendida cittadina.