Item image

Giornate della Castagna a Canepina - Ottobre

Own this business?

Giornate della Castagna a Canepina, in Ottobre: anche se il suo nome deriva dalle vaste piantagioni di canapa che occupavano tutto il territorio fino al XVII secolo, Canepina oggi è conosciuta e visitata dai più per un altro motivo, legato ad un prodotto molto gustoso: la castagna. Questo frutto cresce abbondante nei boschi circostanti, dando vita a varietà molto pregiate (come il marrone) che vengono poi raccolte e commerciate in tutta Italia. Ed è questo che ha spinto i locali a celebrare questo eccellente prodotto in una grande manifestazione che dura per quasi tutti i fine settimana di Ottobre, denominata proprio Le giornate della castagna.

Canepina è un piccolo borgo, di origine medievale, situato ai piedi dei monti Cimini (catena montuosa che si sviluppa nella provincia di Viterbo, nel Lazio settentrionale) immerso nel verde di boschi di nocciole e, appunto, di castagne. Tutta la zona intorno ai monti Cimini può vantare una produzione decisamente abbondante di questo frutto (si stima che il 17% di tutta la produzione italiana sia raccolta proprio in questo territorio).

Qui il castagno trova il clima favorevole per il suo sviluppo ed anche le condizioni migliori per una crescita rigogliosa. Il visitatore che si reca a Canepina può scoprire così un territorio unico, caratterizatto da paesaggi bucolici e, spesso, incontaminati. Ma a Canepina si possono anche trovare delle meraviglie architettoniche, che vale la pena di visitare. Ad esempio il Castello Anguillara, costruito intorno al XIV secolo per sorvegliare dall’alto il territorio e proteggerlo dagli attacchi dei nemici.

Oggi il castello è proprietà del comune e al suo interno è stato costruito un piccolo museo dedicato alla flora e alla fauna locale. Sono numerosi anche gli edifici religiosi da poter visitare, come la Chiesa di San Michele Arcangelo, quella della Madonna delle Grazie e l’antica Chiesa di Santa Corona.

Da più di vent’anni, inoltre, tutto il paese di Canepina, ed i suoi abitanti, si ritrovano per celebrare il loro prodotto di maggior preso, durante tre week end dedicati solo alla castagna. Il secondo, terzo e quarto fine settimana di Ottobre vengono, infatti, festeggiate Le giornate della castagna. Una festa che diventa anche occasione per degustare tutti i buonissimi prodotti eno-gastronomici del territorio, come ad esempio i funghi porcini, le nocciole ed i vari formaggi. Ogni anno, infatti, i locali ed i turisti sono invitati a percorrere La strada dei sapori, ovvero un itinerario che si snoda lungo le vie del centro e che porta alla scoperta di tutti i cibi e le bevande locali.

Ma Le giornate della castagna diventano anche occasione per organizzare dibattiti, conferenze e mostre dedicata all’arte e alla cultura in generale. Ad esempio, per tutta la durata della manifestazione sarà possibile visitare il Museo delle tradizioni popolari, per riscoprire saperi e usanze ormai perdute. Anche lo spettacolo la fa da padrone, con balli e serate all’insegna della musica e del divertimento.

Per finire, non può mancare la regina di questa festa: la castagna! In tutto il paese vengono regalate caldarroste e vengono organizzate visite guidate alla scoperta dei castagneti, per capire dove questo frutto nasce e come viene coltivato. In paese, inoltre, vengono riaperte le storiche cantine dove è possibile degustare piatti tipici a base di castagne, ma non solo, preparati direttamente dalle massaie di Canepina. Qualche esempio? I ceciliani, un primo piatto preparato semplicemente con farina ed acqua ma condito con un corposo sugo, spesso a base di carne. Un menù gustoso ma anche molto genuino.

Insomma, ogni giorno dell’anno è buono per visitare il piccolo paese di Canepina, ma durante il mese di Ottobre è ancora meglio. Le giornate della castagna sono il momento ideale per scoprire e conoscere meglio uno dei prodotti eccellenti dell’agricoltura italiana, conosciuto ed apprezzato da nord a sud. Non perdete anche l’occasione di visitare anche il centro storico ed i vari palazzi e monumenti di Canepina e gli altri meravigliosi scorci dei monti Cimini.

Vai alla pagina dedicata a Canepina.